emigranti

Lino ToffoloUna volta si diceva (pura, anche se simpatica, cattiveria!) che i meridionali erano come i go-kart “piccoli ma rumorosi”. E i veneti? “Silenziosi! Lavoravano e basta. Al sabato, “bevuti” , facevano un pò di cagnara, ma al lunedi andavano subito, pentiti, a confessarsi.  Sebastiano Caboto (veneziano? Se ne discute con Genova) , nel ’500, dopo aver sentito da San Remo “Casetta in Canada”, decise di andarvi con una nave inglese: lavorava per loro: esempio antesignano di “cervelli in fuga” all’estero. A distanza, e senza aver visto il Festival, molti veneti lo seguirono (questi a Genova non interessano) tanto da partecipare a portare l’Italiano “terza lingua” dopo Inglese e Francese: sul podio comunque! Il mondo è pieno di veneti. “Mai accorto!”. Perchè non fanno rumore. Figli degli “indipendenti” contadini e artigiani non sanno ancora fare gruppo “fuori dalla famiglia c’è il nemico!” (a volte anche dentro). E nonostante gli esempi, da Benetton, Cardin ecc., soffrono sempre della vocazione, strapiena di modestia, di arrivare “secondi”.  Speranza di cambiamento? Il Meteo dà buone notizie, ma per molti stranieri ‘O Sole Mio (bellissima!) è sempre il nostro Inno Nazionale!

, , , , ,

Nessun commento

dinosauri

Lino ToffoloLe “robe” per essere importanti devono essere poche: i “mone” infatti (escluso come votanti) non valgono niente perchè sono tantissimi. Il caviale vale, il tartufo ancora di più: le belle donne, naturalmente, il massimo. “Uffa! anche stasera uova!” è perchè ce ne sono tantissime, se no, uno in otto sarebbe da ricchi! Dinosauri (sessanta milioni di anni fa: problemi postali!) ne sono pervenuti pochi. Questo “Antonio” Tethishadros insularis” estratto dal “pacco roccia” è addirittura l’unico interamente autentico! Un puzzle rimontato con anni di complicato lavoro: “tutti ossi sui!”. Mio amico “…. insularis” (isola di Murano) per evitare complicazoni ai posteri ha disposto, per D.P “Dopo Morto”, di essere numerato e messo sotto vuoto con libretto di montaggio “così, tra sessanta milioni di anni… “ troveranno finalmente un “mona” importante perchè raro!”.

Nessun commento

Incendi

Lino Toffolo“La ricchezza mi piace ma che sia esagerata!” diceva Toni con in mano la schedina sogno-speranza. E l’esagerazione del superfluo la fa notare ancora di più. E i poveri? Per non soffrire, possono solo guardare dall’altra parte. Poveri barchetta? Ricchi yacht! Casetta? Castello! Bicicletta? SUV! (SUVvia, non invidiateci, che non è niente!).
Che il Nordest fosse diventato ricco lo sapeva anche Padreterno. Ma con la mania di farsi portare la posta a mano, dall’angelo postino, forse non sa ancora che siamo in piena crisi. Infatti, agli altri un inverno freddo? Da noi “ freddissimo!”. Alla grande, tanto possono! Poca pioggia? No. Una bella “siccità” da restare senza saliva! Un fuocherello? Sia mai. Un bell’incendio da grigliata-Guinnes, anzi due, che a Nerone gli fanno un baffo! Avvisatelo! Ma forse è sempre colpa dei media che ci “depressionano” minuto per minuto, con le cattive notizie. Affondata la nave Concordia? Ce n’è in crisi una al giorno! Se cade un aereo, ne cadono subito altri tre. Più, delitti, violenza, incidenti, imbrogli, ecc. Un continuo invito al suicidio! E se ricominciassimo a guardare solo i tramonti? Lo “spread” non so esattamente cosa sia, ma ho capito che è una cosa che può far male: se ve lo offrono, non bevetelo! 🙂

Nessun commento

Pedofili

Una volta, i ladri portavano la mascherina, gli assassini avevano in mano il coltello gocciolante sangue (solo nei gialli erano vestiti da camerieri), e soprattutto gli orchi erano veramente orchi, e si riconoscevano subito “eccolo!”.  Adesso siamo truccati tutti da persone per bene, e non si distingue più nessuno. Pedofilo: non è uno che cura i piedi, ma un orco che cura “particolarmente” i bambini.  E quelli di adesso, seppur iperprotetti (o forse, senza esperienze, proprio per questo), stanno rischiando molto! La proposta è di “accompagnarli anche quando vanno dal pediatra!”. Ma l’orco potrebbe essere anche in casa! E allora? Dovremo vivere da balordi “non fidarsi di nessuno”  per evitare brutte sorprese? Se dopo 2000 anni di cristianesimo, siamo a questo punto, significa  che per l’animale uomo c’è poca speranza. Il forte vince sul debole! E chi più facile da azzannare di un bambino? (I vecchi fanno schifo!).  Una volta (anche se dipinti un pò gay nei santini) ci mostravano i Santi. Imitarli? Difficile! Adesso dai media abbiamo figure che stuprano, violentano, ammazzano ecc. Molto più facili da imitare! “Buttati che ti prendo io!”. Il figlio si buttò. Il padre lo lasciò cadere per terra dicendogli: “Così impari a non fidarti neanche di tuo padre!”.  Bella vita! 🙂

, ,

Nessun commento

sTAVolta

TAV. Treno Alta Velocità! Linea retta ferroviaria, che però, tutti vorrebbero – scansando il centro – fermasse anche al proprio paesello “siamo cittadini come gli altri!” e soprattutto deviasse in collina “per prendere zia Maria che ha problemi motorii. E al Mare per far lavorare il B&B di zio Toni!”. “Chiaro?”. “E semplice!”. Ma adesso, oltre alle consuete sabbie mobili burocratiche, politiche ecc. “dulcis” lo Stato è SS. “E’ nazista?!”. “No. Senza Soldi!”. “E allora?”. Gli industriali veneti si sono proposti di costruirla loro “sTAVolta ci siamo stufati!”. Una bella sfida. Difficile prevedere come finirà. Noi siamo ancora il Paese degli Enti Inutili. E lo Stato (parlo da qualunquista) quando non ferma, intralcia. C’è sempre più il desiderio – soluzione quasi disperata – di privatizzare. La preoccupazione è il rischio di pagare tutto due volte: le tasse per Stato (anche se non fa) e la tariffa (seppur inferiore) per i privati. Purtroppo è una prassi che arriva da lontano. Una volta si diceva che per assumere uno in RAI se ne dovevano prendere quattro. Un democristiano, un socialista, un comunista, e uno bravo! Continua.

, , , ,

Nessun commento